Camping Oasi
Camping Africa
Golfo degli Etruschi
Hotel le Palme
Pineta Residence
GO UP
Porto Santo Stefano

Porto Santo Stefano

Bagni di Domiziano

È la prima spiaggia che si trova lasciando la strada della Giannella, in direzione P.S.Stefano, perciò facilmente raggiungibile (con una zona di parcheggio limitata gratuita). Composta di sabbia ha la peculiarità di ospitare ancora oggi le rovine dell’antica Villa dei Domizi Enobarbi di epoca romana, oggi quasi del tutto sommersa, è possibile visitarla con l’aiuto della mascherina

 

La Bionda

Questa graziosa spiaggetta si può raggiungere percorrendo le gallerie pedonali (da noi detti i fori) sia dal paese, e più brevemente da Pozzarello, posteggiando all’inizio della galleria (gratuito) o in un parcheggio di Pozzarello (pagamento). È composta prevalentemente da ciottoli ed ideale per le famiglie poiché protetta da una scogliera che offre quasi sempre riparo e mare calmo.

Dall’altro lato della galleria suddetta vi è questa piccola spiaggia di ciottoli e scogli, molto frequentata poiché facile da raggiungere a piedi dal paese (posteggiando al grande parcheggio a pagamento). Perfetta quando tira il vento di scirocco e per gli amanti dei tuffi.

La Cacciarella

In questa cala fuori dal paese ci si sente immersi nella natura, per raggiungerla occorre prendere la strada Panoramica fino alla torre di Lividonia e poi seguire il sentiero indicato dal cartello, accanto a una villa di nome Miragiglio. Si può posteggiare lungo la strada e imboccare il sentiero pedonale lungo circa 20 minuti (qua le infradito sono bandite) fino a raggiungere questa piccolissima spiaggia situata tra due scogliere, acqua cristallina e fondali bellissimi. Posto prediletto dai naviganti per la sua posizione riparata è particolare da visitare anche per la famosa Grotta del Turco, il cui tetto ha ormai ceduto, ma si può ancora vedere il piccolo ingresso e ampio interno. Una leggenda locale narra che essa fu rifugio dei pescatori santostefanesi in fuga dai pirati turchi. È proprio da questa storia che nasce il tradizionale palio marinaro. Inoltre in questo fondale, a 15 metri di profondità si può osservare la statua del Cristo Redentore.

Cala Grande

Come suggerisce il nome è una cala molto ampia, ma anche riparata e dotata di tre spiagge di ciottolo. Generalmente molto frequentata dai locali ha un percorso pedonale poco impegnativo, forse ripido a tratti ma ombreggiato, di durata 15 minuti circa è adatto anche ai bambini. Tutte e tre le spiagge sono molto belle con un’acqua cristallina che piacerà molto agli amanti dello snorkeling. Per raggiungerla percorrere la strada panoramica per circa 5 km, fino al cartello che la segnala e posteggiare lungo la strada (la cala è ben visibile anche dall’alto).

Cala del Gesso

Sicuramente la più famosa (e ormai frequentatissima) tra le cale di zona per la sua acqua limpida e fondale chiaro che sembra di essere in una piscina! La spiaggia di piccoli ciottoli levigati si trova

davanti all’isolotto dell’Argentarola, una meta privilegiata dai sub per la fauna marina e la presenza di un’affascinante grotta sommersa.

Per raggiungerla bisogna percorrere circa 5,9 km lungo la strada Panoramica e poi imboccare sulla destra via dei Pionieri fino al cancello da cui parte il percorso pedonale. Questo non è particolarmente lungo e per la maggior parte asfaltato, ma è piuttosto ripido, perciò si consigliano scarpe comode.

Mar Morto

Per questa cala occorre passare dalla strada del Campone, ovvero alla prima rotatoria di Porto S.Stefano proseguire in salita, alla seconda uscita con l’obiettivo di affacciarvi dall’altro lato dell’Argentario. Sulla strada seguire l’indicazione per le Cannelle, godetevi durante il percorso i panorami mozzafiato. Fermatevi in corrispondenza del cartello indicativo lungo strada ed iniziate il sentiero a piedi di circa 500 mt, uno sterrato mediamente scosceso a tratti sconnesso. Ogni fatica verrà dimenticata alla vista di questa particolare insenatura, composta da scogli in prevalenza piatti e dei tratti a ciottolo, con una barriera di scogli anche di fronte che va a disegnare una piscina naturale di acqua sempre calma e trasparente davvero affascinante! Anche qua non scordiamoci scarpe adeguate e un ombrellone

Dove Soggiornare

Camping Oasi
Camping Africa
Golfo degli Etruschi
Hotel le Palme
Pineta Residence