Parco Naturale della Maremma

Il Parco Naturale della Maremma è un’area verde compresa tra Principina a Mare e Talamone e che ricade anche nel territorio dei comuni di Magliano in Toscana e Orbetello è protetta nell’ambito del Parco Naturale della Maremma. Si tratta del più grande e importante parco della Maremma Toscana, vanta una superficie di circa 100 km quadrati e un’altissima biodiversità sia nella flora che nella fauna. Istituito nel 1975 per volere dello Stato Italiano, il parco racchiude in sé le meraviglie naturali, le testimonianze storiche, le tradizioni e la cultura del territorio: pianure, boschi, spiagge, colline, scogliere.

Le prime sono localizzate per lo più vicino alla foce del fiume Ombrone e sono spesso soggette a inondazioni e allagamenti. Queste zone pianeggianti fanno parte della più profonda tradizione agricola maremmana in quanto sono da sempre utilizzate per l’allevamento allo stato semibrado di cavalli e vacche di razza autoctona. Sono il regno dei butteri, i famosi cowboy della maremma.

Buona parte del parco è però occupata dai Monti dell’Uccellina che corrono paralleli alla costa raggiungendo al massimo circa 400 m di altezza. Questi rilievi sono solcati da un infinito numero di sentieri, tracciati e strade sterrate ideali per il trekking e la mountain-bike. Gli escursionisti che vi si avventurano hanno l’occasione di ammirare splendidi paesaggi e di imbattersi nelle tracce di cinghiali, daini, volpi, tassi, istrici e falchi che vivono liberi all’interno del parco.

L’area protetta comprende anche tre bellissime spiagge di sabbia finissima e dorata: Marina di Alberese, Collelungo e Cala di Forno. Le prime due sono liberamente aperte al pubblico e molto frequentate durante la stagione estiva. Cala di Forno è invece accessibile in ogni periodo dell’anno ma solo accompagnati da una guida del Corpo Forestale. E’ un luogo incantato dove daini, volpi e altri animali si spingono fin sulla sabbia.

Share

Parco Naturale della Maremma